[ITNOG] R: costi dei principali IX italiani ed europei

Maurizio mauryllo@gmail.com
Mer 3 Mar 2010 15:59:38 CET


> Da: itnog-bounces@lists.itnog.it 
> [mailto:itnog-bounces@lists.itnog.it] Per conto di Marco d'Itri
>
> > > Se un peering con un fornitore di contenuti mi permette di 
> > > smaltire meno
> > >dello 0.5% del traffico della mia rete, e' ancora 
> > > convienente per me tenerlo
> > in piedi?
> Questo l'ho giÓ sentito dire da un tuo (ex) collega... :-)
> In questi casi in genere rispondo chiedendo cosa ti costa esattamente
> tenere in piedi un peering su una shared fabric.
> Suppongo qualche KB di RAM per un'altra copia delle route. Poi?

Eheh:)
Non a caso parlavo di economia di scala, il problema non e' strettamente
tecnico ma piu' che altro operativo.
Se sei afferente in una 20ina di Exchange ed in ognuno tieni in piedi 50
peering non strettamente necessari ti ritrovi con una certa mole di lavoro
(aggiornamenti di filtri, rerouting in caso di lavori, etc) che
probabilmente sarebbe meglio evitare.
In genere le policy di peering che gli AS di un certo peso mettono in campo
nascono da necessita' reali, spesso molto pratiche, che si presentano con la
crescita della rete.

Ciao,
Maurizio



More information about the itnog mailing list